Venerdì, 16 Novembre, 2018

Manovra, l'Ue boccia l'Italia. Conte: "Nessun piano B"

REUTERS REUTERS
Sveva Terracina | 25 Ottobre, 2018, 05:07

"E' con molto dispiacere che sono qui oggi" ha annunciato il vicepresidente Dombrovskis nella conferenza stampa dopo la riunione dei commissari. Per promuovere la crescita potenziale e affrontare la persistente stagnazione della produttività occorre una strategia organica di riforma. "La palla è ora nel campo del Governo italiano, abbiamo tre settimane per un dialogo intenso che affrontiamo in modo costruttivo". Nel salotto televisivo di Porta a Porta, il ministro dell'Economia Giovanni Tria traccia il confine che passa tra una manovra che "per ora" si vuole mantenere immutata, nonostante la bocciatura storica di Bruxelles, e il realismo di un intervento che sarà imprescindibile se gli investitori resteranno agitati e nervosi ancora a lungo.

Inoltre, la Commissione prepara una raccomandazione ex articolo 126.7, che deve essere adottata dal Consiglio, che stabilisce un limite temporale per correggere lo squilibrio di finanza pubblica e riportarlo in linea con i requisiti del deficit e del debito. E al termine del comitato interministeriale per gli Affari europei - assente Conte, presieduto da Paolo Savona - il leader della Lega fa sapere intanto che l'Italia è pronta a porre il veto sul bilancio europeo "se ci saranno tagli per investimenti, lavoro, agricoltura, sicurezza e immigrazione".

Sul britannico The Guardian, si leggono altre dichiarazioni di Dombrovskis: "Quest'oggi, per la prima volta, la Commissione è costretta a richiedere ad una nazione dell'eurozona di modificare la propria proposta di bilancio". Se ne è discusso ieri in un seminario dal titolo "Il Cybersecurity Act: strategia europea e priorità dell'Italia", organizzato a Roma al Museo Macro dalla rappresentanza in Italia della Commissione europea e da Cyber Affairs. E così la Commissione - dopo un parere del Comitato Economico e Finanziario - potrebbe chiedere ai governi di aprire quella nel linguaggio delle regole Ue si chiama "procedura per disavanzo eccessivo" (Edp) per aver violato la regola del debito (non del deficit). "È stata una decisione difficile ma necessaria alla luce del persistente ritardo nel recuperare i livelli di Pil pre-crisi e delle drammatiche condizioni in cui si trovano gli strati più svantaggiati della società italiana".

La Commissione europea ha bocciato la bozza della manovra italiana. L'Italia, ha sottolineato, va "apertamente e consapevolmente contro gli impegni" presi in sede UE nel luglio scorso. Questo esecutivo non accompagnerà l'Italia fuori dall'Europa. "E' necessario avere un margine di manovra per il prossimo periodo di decrescita o di stagnazione, questo è anche il motivo di questa decisione". "E' la prima volta che accade, perché in molte altre occasioni nei confronti di altri Paesi, come ad esempio Francia, Spagna e Portogallo, il giudizio finale negativo della Commissione è arrivato soltanto ad approvazione avvenuta da parte dei Parlamenti nazionali".


La prevista riduzione del rapporto debito/PIL è soggetta a marcati rischi, dato che essa si basa, nel documento programmatico di bilancio, su ipotesi ottimistiche di crescita. "La Commissione Ue, ben lungi dall'essere un ostacolo per la crescita dell'Italia, è un suo alleato".

L'opinione di Tria era attesa e il ministro ha deciso di affidarla a una doppia intervista, su Famiglia Cristiana e a Porta a porta.

Parole che a Roma vengono respinte. Lo stesso Tria ha affermato nella lettera che il posto dell'Italia è nella zona euro.

Consigliato

Icardi: "Qui con la mentalità giusta" Icardi: A tal proposito Leonardo e Maldini stanno già discutendo di eventuali alternative. "I problemi con Leo fanno parte del passato". Rino Gattuso potrebbe approfittarne per effettuare qualche cambio rispetto alla formazione che ha affrontato il derby .

Formula 1, Gp Austin: Raikkonen torna alla vittoria dopo cinque anni Formula 1, Gp Austin: Raikkonen torna alla vittoria dopo cinque anni Ovviamente questo non è il massimo in quanto speravamo che Vettel chiudesse la corsa più avanti, però a volte le cose vanno così. VETTEL ANCORA IN TESTACODA - Ancora una volta sotto la lente d'ingrandimento, ancora una volta per un altro testacoda.

La resurrezione di Raikkonen Hamilton rinvia il quinto titolo La resurrezione di Raikkonen Hamilton rinvia il quinto titolo Alla fine abbiamo combattuto un po' con Verstappen , che è sempre piacevole , ma ora pensiamo alla prossima gara . Altro fattore determinante per la vittoria della Ferrari è stata la scelta di effettuare una sola sosta ai box .

Alla Leopolda il giorno dei sindaci"Noi quelli che governano bene" Alla Leopolda il giorno dei sindaci Non manca di ironizzare, infine, sulla "manina" che ha avrebbe modificato il dl fiscale: "avevo preparato un discorso, bello". Nemici della sua leadership c'erano anche all'estero, ma "con la personalizzazione abbiamo preso il 40%, senza siamo al 18".

MotoGp: Marquez campione del mondo MotoGp: Marquez campione del mondo Ma bisogna ammettere la realtà, anche questa Marc ha tirato fuori qualcosa in più e a stare lì fino alla fine. Le Yamaha si vedono solo in terza fila con Viñales settimo davanti a Rins e Rossi , malinconicamente nono.

Manovra, Di Maio: no a riduzione del deficit Manovra, Di Maio: no a riduzione del deficit Dunque manovra e dl fiscale . " Ci aspettiamo osservazioni, critiche " dall'Ue ma " ci siederemo ad un tavolo e ne discuteremo ". Il Movimento 5 Stelle invece vorrebbe un condono più ridotto e vorrebbe che la non punibilità degli evasori fosse più limitata.

Renzi: "c'è gente che governa bene in Italia, sono i sindaci Pd" Renzi: Non recitano la parte dei "gufi", i due esponenti del Pd. L'elenco sarà disponibile da venerdì sera in Leopolda . Alla Leopolda ci saranno 50 tavoli di discussione.

La Ue boccia la manovra truffa M5s-Lega: deviazioni senza precedenti La Ue boccia la manovra truffa M5s-Lega: deviazioni senza precedenti Questa la denuncia del ministro dell'Interno Matteo Salvini su Facebook, accompagnata da un video a sostegno delle sue parole. Anche Spagna , Belgio , probabilmente Portogallo e Slovenia riceveranno probabilmente lettere di chiarimento.

Resa dei conti tra Lega ed M5s, Conte: 'Crisi? Da irresponsabili' Resa dei conti tra Lega ed M5s, Conte: 'Crisi? Da irresponsabili' Martedì 16 Nella giornata di martedì il decreto fiscale fa discutere ma non se ne conoscono ancora i contenuti. E a chi prova a scommettere sul collasso dell'esecutivo, il vicepremier fa sapere di aver fatto male i conti.

Voto in Baviera, ripercussioni a Berlino Voto in Baviera, ripercussioni a Berlino Ma una cosa è chiara: "non solo siamo il partito più forte, ma abbiamo anche un chiaro mandato a governare". Su questo tema, l'Spd ha assunto una posizione che non è sostenuta da diversi suoi militanti ed elettori.

Andrea Cerioli la dedica d'amore di Alessandra e la canzone in macchina Andrea Cerioli la dedica d'amore di Alessandra e la canzone in macchina La ragazza, ad un certo punto della registrazione, ha addirittura lasciato lo studio perchè in preda ad una crisi di pianto. Nel loro racconto, inviato al sito Isa e Chia , Sara Affi Fella appare visibilmente dimagrita.

"Temptation Island Vip": il confronto continua a "Uomini e Donne" Se sono innamorata di Zenga? Lei lo sapeva, ma sono contento della scelta che ho preso perché era la più giusta per tuti e due. Ma a destare l'attenzione dei presenti sono state soprattutto le dichiarazioni di Andrea Zenga su Andrea Cerioli .

Il film della settimana: Sulla mia pelle Il film della settimana: Sulla mia pelle L'argomento trattato è estremamente delicato ed è stato affidato ad Alessio Cremonini , che ha esordito nel migliore dei modi. Senza sorpresa, non esiste cinema, ma solo operazione costruita a tavolino, odore di finzione, architettura inutile.

Nazionale, Mancini e Bernardeschi: "Meritavamo di vincere, dobbiamo essere più incisivi" Nazionale, Mancini e Bernardeschi: Al 43′, poco prima del fischio parziale, l'ultima: Andrij Pyatov si esibisce in una spettacolare parata nuovamente su Insigne . Nell'Ucraina di Sheva e Tassotti, occhi puntati sul centrocampista di origini brasiliane Marlos , Konoplyanka e Yaremchuk.

Sir sconfitta da Trento in Supercoppa Sir sconfitta da Trento in Supercoppa La squadra allenata da Velasco nella finalissima a battuto al tie-break Trento in una partita ricca di emozioni e di spettacolo. Sotto 0-2 ci stava di non trovare più il bandolo della matassa, invece ci siamo ritrovati, ma siamo caduti nel quinto set.